sCATENAti – contro il mercato di bici rubate

Il progetto sCATENAti si è sviluppato nel 2008 ed ha reso armoniche e allo stesso tempo dinamiche le attività dell’Associazione legate alla bicicletta. sCATENAti è prima di tutto una campagna di sensibilizzazione e comunicazione sociale, per contrastare dal punto di vista culturale e sociale l’idea diffusa che comprare bici rubate sia un fenomeno normale da accettare e praticare.

Seguendo la filosofia della campagna di comunicazione, vengono organizzate periodiche Aste di biciclette a basso costo: per favorire lo sviluppo di un mercato legale cittadino della bici usata e per fornire agli acquirenti, che necessitano di una bici, un’alternativa economica e concorrenziale, ma pienamente legale, al mercato nero.
Le biciclette vendute all’asta provengono dal servizio gratuito di ritiro bici usate, grazie al quale privati cittadini ma anche enti pubblici donano all’Associazione biciclette malfunzionanti e abbandonate o parti di esse (per maggiori informazioni sul servizio di ritiro bici clicca qui)

Le biciclette recuperate vengono riparate nella ciclo-officina: cerniera e motore dell’interno progetto. In ciclo-officina oltre a dar nuova vita alle biciclette, si tengono i laboratori di bici e si formano dal punto di vista tecnico i ciclo‐formatori per il progetto Ragazzi&Biciclette.

Dal 2013 la ciclo officina di via Sant’Apollonia, che per anni ha visto dar nuova vita a più di 3000 biciclette per le aste, apre le sue porte ai soci de L’Altra Babele, con un servizio di autoriparazione, riparazione assistita di biciclette e vendita di pezzi di ricambio a basso costo. (orari: il lunedì e il venerdì dalle 15:30 alle 18:30)

Vai al sito dedicato al progetto: www.scatenati.info

Diventa fan della pagina Facebook di sCATENAti